Perché nel mondo del golf si sta parlando di Ardfin sull'isola di Jura?

Non è ancora pienamente operativo a causa della pandemia di Covid-19, ma era già stato classificato tra i primi #50 campi da golf del mondo prima ancora di passare direttamente al numero #11 nell'elenco di Golf World relativo ai primi #100 in Scozia.

Se avrai la fortuna di giocare ad Ardfin non lo dimenticherai mai. GolfWorldScoziaTop100

Se avrai la fortuna di giocare ad Ardfin non lo dimenticherai mai. Top100
Ardfin Golf Course , che si trova all’estremità meridionale dell’isola di Jura, è improvvisamente diventato l’argomento dei golfisti, e non solo in Scozia, anche perchè questo percorso porta una firma “Made in Australia”.
Greg Coffey , un milionario australiano, è stato sia il visionario che il finanziatore dopo aver acquistato Ardfin Estate per circa 4 mln. di euro nel 2010. In un progetto che si ritiene si aggiri intorno ai 23 mln. di euro, il suo connazionale Bob Harrison  ha quindi utilizzato le sue capacità di architetto di campi da golf per creare qualcosa che ha fatto letteralmente impazzire gli appassionati.
“Una posizione spettacolare per un nuovo spettacolare percorso”, ha detto la giuria di GolfWorld/Today’s Golfer che si occupa della classifica dei migliori campi da golf nel mondo. “Bob Harrison ha disegnato un percorso epico sulle scogliere e sulla costa di questa piccola isola scozzese. La realizzazione di questo progetto è stata un’impresa di studio, immaginazione e ingegneria, ma i risultati sono mozzafiato e Ardfin è sicuramente da inserire nella lista dei desideri.

Se avrai la fortuna di giocare ad Ardfin non lo dimenticherai mai. Ardfin_02

Per aggiungere un po’di prospettiva, l’Old Course a St Andrews, Turnberry’s Ailsa Course, Muirfield, Royal Dornoch, North Berwick, Carnoustie, Kingsbarns, Cruden Bay, Trump Aberdeen e Royal Troonsono gli altri percorsi scozzesi davanti ad Ardfin nelle classifiche aggiornate.
“Direi che è andato direttamente al numero #11 in Scozia perché i valutatori che hanno fatto il viaggio per restare e giocare ad Ardfin sono rimasti sbalorditi da quello che hanno visto“, ha detto Simon Crawford, il course manager di Ardfin. “È un ambiente unico, soprattutto per il Regno Unito, sulle scogliere e con una serie incredibile di buche che abbracciano la costa. Bob Harrison ha fatto un ottimo lavoro progettandolo e Sol Golf   ha fatto un lavoro altrettanto straordinario per poterlo costruire su un’isola remota”.
Coffey, soprannominato il Mago di Oz per la sua abilità finanziaria dopo aver guadagnato circa 500 mln. di euro come trader di hedge fund, ha investito 80 mln. di euro per trasformare l’intera proprietà di Ardfin in qualcosa di altrettanto speciale.
L’esperienza di golf per l’intera giornata costa 1.500 euro più IVA mentre una camera al The Quads, il fulcro della sistemazione in loco, a parte Jura House stessa, parte da 1.000 euro a notte più IVA.
“Le aspettative saranno molto alte per chiunque visiterà questo paradiso”, ha dichiarato Crawford, “ma è proprio quello che vogliamo e abbiamo il team e la disponibilità economica per soddisfare le aspettative delle persone. L’esperienza non riguarda solo il giro di golf: qui tutto è un’esperienza indimenticabile. Nessun aspetto dell’ospitalità è lasciato al caso”
Crawford è stato un pescatore d’altura prima di studiare manutenzione dei campi da golf all’Oatridge Agricultural College nel West Lothian. Dopo questa specializzazione si è guadagnato un posto a Gleneagles, successivamente è stato course manager al Wien Golf Club di Vienna per due anni prima di assumere lo stesso incarico presso il Royal Westmoreland a Barbados, trascorrendovi 11 anni prima di tornare a casa per aiutare Sol Golf con la crescita di Ardfin per poi rimanerci come responsabile.
“È difficile dire esattamente quanti giri sono stati giocati fino ad oggi”, ha detto. “Abbiamo avuto un soft opening ad agosto/settembre 2019 con circa 60 ospiti. Poi l’anno scorso, con la pandemia, abbiamo avuto di nuovo un numero molto limitato di ospiti ad agosto, settembre e ottobre. Quindi immagino che ad Ardfin abbiano giocato in totale solo circa 150 persone. Al momento incrociamo le dita e ci auguriamo di poter aprire questa primavera per accogliere gli ospiti dal Regno Unito, che sono sicuro vorranno disperatamente giocare di nuovo a golf. È un’alternativa perfetta ai viaggi all’estero quest’anno. Quando il mondo tornerà a una sorta di normalità, credo che sarà sempre un misto di ospiti britannici e persone provenienti dall’estero. La costa occidentale è un’ottima destinazione per il golf”.

Se avrai la fortuna di giocare ad Ardfin non lo dimenticherai mai. Ardfin_03

The Machrie Hotel & Golf Links  che si trova sulla vicina isola di Islay on è un campo meraviglioso con un hotel eccezionale, mentre MachrihanishMachrihanish Dunes  e Dunaverty  sono perfetti per esperienze golfistiche indimenticabili.
Ardfin è stata descritta come “un’esperienza incredibile dall’inizio alla fine” da David Jones nella sua recensione  per il sito UK Golf Guy dopo una visita.
“A volte, ero quasi sopraffatto”, ha ammesso. “Quando ascolti Harrison, o il team sul campo, che raccontano la sfida richiesta per costruire questo percorso, è ancora più impressionante. Ma il solo fatto di avere un grande pezzo di terra non è sufficiente. Per esempio non ho mai nascosto la mia delusione per Old Head Golf Links  in Irlanda, una parte di terra spettacolare che però ospita un percorso mediocre. Ad Ardfin, Harrison ha costruito qualcosa di assolutamente all’altezza del posto che ospita il percorso”.


Jones ritiene che Ardfin sia un “campo da golf difficile, uno dei più difficili al mondo”, ma ha anche osservato: “Se giochi qui con il giusto atteggiamento – per ammirare l’ambientazione e l’opera dell’uomo che ha creato queste buche meravigliose – non puoi non rimanere estasiato, non importa quante palle perdi “.